ENRICO GHISOLFI

nato il 1837-01-01

A  BAROLO (CN)

Deceduto il  1818-01-26

Collocazione
CELLETTA CINERARIA (TORINO- CIMITERO MONUMENTALE SOCREM)



Biografia

Nasce a Barolo, in provincia di Cuneo, nel 1837. Pittore paesaggista, studia in giovane età con il pittore Ernesto Allason. Autore di numerosi dipinti, esordisce a Torino nel 1860 con due pitture che vengono esposte alla Promotrice delle Belle Arti; a partire dal 1865 i suoi lavori vengono presentati al Circolo degli Artisti e in altre varie occasioni espositive nelle città di Torino, Napoli,Venezia e Milano. Per circa un ventennio i suoi quadri sono dedicati alla natura, alle campagne piemontesi e alle vedute urbane, come Idillio campestre (1874), Bufera imminente (1876), Torino. Lungo il Po (1877). A partire dalla metà degli anni Ottanta comincia a rappresentare anche paesaggi liguri come Sottoportico in Liguria (1884), dipinto ritenuto un esempio di notevole capacità espressiva. Socio promotore della società di artisti italiani "L'Acquaforte" e collaboratore dei suoi albi, Enrico Ghisolfi muore a Torino il 26 gennaio 1918 all’età di 81 anni. Socio della Società per la Cremazione di Torino, la sua salma è cremata il 28 gennaio e le ceneri deposte presso il Tempio Crematorio.