DOMENICO COGGIOLA

nato il 1894-11-22

A  VOGHERA (PV)

Deceduto il  1971-06-16

Collocazione
ZONA   STORICA
AREA   NAVATA
CELLARIO   F6
CELLETTA   63
CELLETTA CINERARIA



Biografia

Nasce a Voghera (Pavia) il 22 novembre 1894. Laureato in Medicina e Chirurgia, partecipa alla prima guerra mondiale come ufficiale medico. Nel dopoguerra si iscrive al Partito Socialista e successivamente, in seguito alle leggi eccezionali del 1926, entra nel Partito Comunista clandestino dove si occupa dell’espatrio dei militanti perseguitati dal regime fascista. Durante la seconda guerra mondiale è medico di fanteria ma, tornato in Italia, in seguito all’8 settembre 1943 prende parte alla Resistenza entrando nel primo Comitato di Liberazione di Torino. Dopo essere stato arrestato per due volte dai fascisti e liberato entrambe le volte grazie a uno scambio di prigionieri, si unisce alle formazioni partigiane garibaldine del Monferrato, diventando uno dei dirigenti politici. Nella Torino liberata Domenico Coggiola diventa prima assessore ai Problemi sanitari per la Giunta popolare del 1945, presieduta da Giovanni Roveda e, nel 1946, è nominato, dal sindaco Celeste Negarville, assessore agli Ospedali e all’Igiene. Nel maggio del 1948 viene eletto sindaco della Città di Torino, carica che terrà fino al 1951. Consigliere comunale nel 1951 e nel 1956, e deputato al Parlamento nel 1953 e nel 1958 tra le file del Partito Comunista, Domenico Coggiola muore a Torino il 16 giugno 1971 all’età di 77 anni. Le sue ceneri si trovano ora al Tempio Crema torio. La Città di Torino lo ha voluto ricordare intitolandogli una via.