LUIGI MARTINI

nato il 1838-01-01

A  MONTEU DA PO (TO)

Deceduto il  1894-03-20

Collocazione
TOMBA FAMIGLIA (MONTEU DA PO)



Biografia

Nasce a Monteu da Po nel 1838. Terminati gli studi giuridici, intraprende la carriera giudiziaria e lavora prima a Napoli, poi a Biella, e a partire dal 1874 a Torino come Pretore urbano. Personaggio molto noto in Italia per la sua partecipazione a diverse iniziative di carattere filantropico ma soprattutto per aver ideato e fondato a Torino la “Casa Benefica per giovani derelitti”, un’istituzione laica nata nel 1889 con lo scopo di educare e istruire l’infanzia abbandonata attraverso l’abitudine al lavoro. Ispirandosi al principio secondo cui è meglio prevenire che reprimere e influenzato dal pensiero di Beccaria, Martini ottiene un grande consenso attraverso un’attiva opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, svolta tramite conferenze e interventi sulla stampa. Il suo progetto riesce a trovare l’appoggio di diversi esponenti del mondo politico, dell’associazionismo laico e mutualistico, e a intercettare l’interesse e i finanziamenti di un vasto nucleo di industriali e imprenditori della finanza. Luigi Martini muore all’età di 55 anni il 20 marzo 1894, dopo una lunga malattia. L’avvenimento ha una vasta eco nella stampa cittadina, dovuto soprattutto alla scelta di farsi cremare, che apre un aspro dibattito tra la stampa laica e quella clericale. Nonostante le autorità ecclesiastiche gli neghino la funzione religiosa a causa della sua appartenenza alla massoneria, i funerali risultano imponenti. Una grandissima folla di torinesi segue il corteo funebre fino al Cimitero, dove viene dato l’ultimo saluto alla salma attraverso un rito civile, con la partecipazione di numerosi consiglieri comunali, rappresentanti del Foro torinese, di moltissimi esponenti dell’universo associazionistico laico e dei bambini della Casa Benefica. Dopo la cremazione, avvenuta il 22 marzo, le ceneri vengono depositate nella tomba di famiglia del Cimitero di Monteu da Po. La città di Torino ha voluto ricordare la figura di Luigi Martini intitolandogli una via del centro cittadino.