EUSEBIO GARIZIO

nato il 1839-05-01

A  BRUSNENGO (BI)

Deceduto il  1909-04-01

Collocazione
CELLETTA CINERARIA (TORINO- CIMITERO MONUMENTALE SOCREM)



Biografia

Nasce a Brusnengo (Biella) il 1° maggio 1839. Storico e latinista, dopo aver compiuto gli studi a Masserano e Novara, si trasferisce a Torino dove all’età di 22 anni consegue la laurea in Lettere e, poco dopo, in Giurisprudenza. Docente aggregato di Storia antica e Letteratura latina alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Ateneo torinese, professore di Latino e Greco e preside del Liceo Cavour, è autore di numerosi volumi tra cui Considerazioni storico-politiche sulla lotta fra il patriziato e la plebe […] in Roma, Giuseppe Baretti e i suoi tempi; De exceptionibus in Jure Romano; De Tito Lucretio Caro, oltre che di diverse grammatiche latine e vari manuali per l’insegnamento del latino nei licei. Ha curato anche varie edizioni dei Commentarii de bello civili e Commentarii de bello gallico di Giulio Cesare. È ricordato soprattutto per la sua critica alle tesi di Tommaso Vallari, suo maestro, nel campo della retorica e della filologia. Eusebio Garizio muore a Torino il 1° aprile 1909 all’età di 69 anni. Dopo i suoi funerali che si svolgono in forma civile, la salma è cremata al Tempio Crematorio di Torino.