EUGENIO FRANCESCO ALBERTI DI PESSINETTO

nato il 1812-01-29

A  SAVIGLIANO (CN)

Deceduto il  1888-07-05

Collocazione
ZONA   STORICA
AREA   PORTICO ANTICO
CELLARIO   B
CELLETTA   29
CELLETTA CINERARIA



Biografia

Il conte Eugenio Francesco Alberti di Pessinetto nasce a Savigliano il 29 gennaio del 1812. Nominato cadetto nella brigata Cuneo nel 1829, partecipa con il grado di capitano dell’11° reggimento fanteria alla prima campagna di guerra d’indipendenza del 1848. L’anno successivo si distingue nella battaglia di Novara, motivo per cui riceve la medaglia d’argento al valor militare. Dopo essere stato promosso maggiore nel 1852, è impegnato al seguito del corpo di spedizione di Crimea e viene decorato con la Croce di cavaliere dell’Ordine Militare di Savoia per aver combattuto a Cernaia il 16 agosto 1855. Partecipa, inoltre, alla campagna del 1859 e ottiene la Croce di cavaliere dei Santi Maurizio e Lazzaro e la carica di ufficiale della Legione d’Onore; viene anche decorato con un’altra medaglia d’argento per aver partecipato con meriti alla battaglia di San Martino, e promosso tenente colonnello comandante del 7° Reggimento fanteria. Comandante della brigata Abruzzi, nel 1860 raggiunge il grado di colonnello e nel 1862 diventa maggiore generale. Come comandante della Brigata Ancona partecipa alla campagna del 1866 contro gli austriaci, e fa parte, inoltre, delle truppe dell’esercito concentrate sul Po agli ordini del generale Cialdini. Nel 1867 lascia volontariamente il servizio e si ritira a vita privata. Tra i primi cremazionisti torinesi, di religione cattolica, muore a Torino il 5 luglio 1888 e la sua salma viene cremata il 9 luglio.